Italian Arabic English French German Russian Spanish
Sei qui: HomeFiere & ManifestazioniR+T R+T asia: il report

R+T asia: il report

R+T asia
R+T Asia (26-28 marzo 2013) più innovativa, più internazionale e più riuscita che mai.
Gli espositori sono rimasti entusiasti della qualità e della quantità dei visitatori alla fiera leader asiatica per avvolgibili, porte/portoni e sistemi di protezione contro il sole di Shanghai. A seguito delle buone previsioni che hanno anticipato la R+T Asia, non solo è stato possibile soddisfare tutte le aspettative ma addirittura superarle. Con un'area espositiva di 38.000 metri quadrati, ampliata del 25 percento rispetto all'anno passato, 380 espositori provenienti da tutto il mondo e un programma collaterale di grande interesse per gli esperti, la fiera asiatica leader in avvolgibili, porte/portoni e protezione contro il sole è riuscita ad attirare a Shanghai quasi 18.000 operatori. All'apertura, l'afflusso al Shanghai New International Expo Centre (SNIEC) è stato così grande da rendere necessaria l'apertura dei tornelli per motivi di sicurezza – 10.000 persone interessate si sono riversate fin dal primo giorno nei padiglioni del centro fieristico.
"Quest'anno, oltre l'alta qualità degli operatori, ci ha colpito anche il grande afflusso di visitatori", hanno dichiarato gli espositori all'unanimità. "La R+T Asia è la piattaforma migliore in Asia", ha affermato con soddisfazione Sammy Sun, direttrice generale della ditta cinese Dooya, leader di mercato nelle tecniche di comando e azionamento, relativamente alla R+T Asia. "La percentuale dei nostri nuovi clienti è aumentata ancora in modo considerevole". Anche per il direttore marketing e vendite del gruppo Markisol, Jörgen Rosander, il bilancio è stato positivo: "Con la R+T Asia riusciamo a raggiungere il mercato cinese e a scoprire interessanti mercati di nuova clientela, proveniente soprattutto dall'area asiatica e dall'Australia. La fiera di Shanghai è il nostro punto d'incontro annuale per realizzare degli scambi con i nostri clienti".
Il 70 percento degli espositori torneranno
Quantità, qualità  e anche internazionalità – rispetto all'edizione precedente, la R+T ha aumentato ulteriormente il grado di notorietà. Il 20 percento dei visitatori era di provenienza straniera; fra coloro che si sono recati alla R+T di Shanghai, si sono contati circa 5.000 rappresentanti provenienti da 18 paesi. Anche la percentuale degli espositori internazionali è salita notevolmente – 66 erano di provenienza straniera. "Il forte aumento del numero degli espositori e dei visitatori internazionali evidenzia l'importanza globale della R+T Asia", hanno riassunto Sebastian Schmid, direttore di progetto della R+T, e Sophie Pieck, responsabile delle fiere R+T all'estero. "Questo trend in crescita mostra inoltre  un incremento nell'apertura del mercato cinese ai prodotti di provenienza estera". Per molti esperti delle vendite operanti nel settore degli avvolgibili, porte/portoni e protezione contro il sole, questo è un motivo sufficiente per inserire nel proprio calendario fieristico la R+T Asia quale appuntamento annuale obbligatorio.
Durante lo svolgimento di questa fiera, il 70 percento degli espositori ha prenotato un posto per il 2014; fra costoro figurano anche gli esperti di tessuti tecnici Junkers e Müllers. "Siamo molto contenti del costante perfezionamento della R+T Asia", ha dichiarato il direttore generale dottor Christian Junkers, che ha messo in particolare risalto il German Pavillon: "Grazie all'ottima organizzazione del padiglione è possibile concentrarsi veramente sugli affari".
L'IWDS consente lo scambio di esperienze fra esperti.
Sebbene il settore dell'edilizia cinese abbia ultimamente registrato una crescita di poco conto rispetto agli anni precedenti, la Cina resta comunque la più grande industria edile del mondo e il maggior produttore di materiali edili. Gli esperti di mercato sono tuttavia concordi nell'affermare che in futuro l'industria cinese dovrà avvicinarsi maggiormente agli standard internazionali per rispondere con più serietà alle richieste di sostenibilità ed efficienza produttiva. "E' grazie a questi settori che l'industria cinese intende acquisire maggior peso nel dialogo internazionale degli esperti", commenta il direttore di progetto della R+T Sebastian Schmid; "pertanto, nell'ambito della R+T, è stata creata una piattaforma con l'IWDS con il compito di favorire lo scambio di esperienze fra esperti." Lo scambio intenso nell'ambito di questa piattaforma deve contribuire a far nascere una collaborazione fra l'industria cinese e le imprese straniere. Dichiara Schmid: "L'argomento dell'efficienza energetica, ad esempio, riveste un ruolo sempre maggiore anche nell'industria cinese, soprattutto nel settore dei comandi e degli azionamenti di porte/portoni industriali e cancelli. Qui, l'industria cinese può trarre vantaggio dal know-how internazionale".
Con l'IWDS (International windows and doors summit) è stata costituita la prima piattaforma globale per lo scambio delle esperienze e la cooperazione fra l'industria cinese delle finestre e delle porte e i rappresentanti di rilievo internazionale che operano nei settori di porte/portoni, finestre e protezione contro il sole. Sul palco si sono alternati gli esperti di tutto il mondo: sono state tenute conferenza da Chris Long, presidente della IDA (International Door Association), dall'esperto Tom Wadsworth della DASMA (American Door and Access Systems Manufacturers Association) e da Andrew Chalk, presidente della britannica BBSA (Blind & Shutter Association). Con Martin Bürgel, perito tecnico della BVRS (Associazione federale avvolgibili e protezione contro il sole), erano rappresentati anche gli esperti di settore della Germania.
Assegnazione di premi alle forze innovative
Quest'anno, la novità del programma della R+T Asia è stata rappresentata anche dalla piattaforma InnovAction. Al centro dell'attenzione c'era l'assegnazione dei premi per prodotti particolarmente innovativi. Gli oltre 100 prodotti premiati hanno indicato la strada ai visitatori e hanno funto da barometro circa i nuovi sviluppi e i nuovi trend del settore.
Previsioni magnifiche per il 2014
"La nostra strategia di attirare a Shanghai, miratamente, gli operatori e i responsabili delle decisioni di tutto il mondo ha avuto successo", ha riassunto l'organizzatore della fiera. Poiché il trend continua a crescere, l'anno prossimo la R+T Asia si ingrandirà con un quarto padiglione. Quasi tutti gli espositori che si sono già iscritti alla R+T Asia 2014 programmano di prenotare uno stand più grande.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Chi è online

Abbiamo 73 visitatori e nessun utente online

Go to top