Italian Arabic English French German Russian Spanish

Batimat 2011

BATIMAT 2011
Il più grande salone internazionale dell’edilizia, sarà ancora una volta l’appuntamento imperdibile per gli  attori del settore francesi e internazionali. L’edizione 2011 di BATIMAT, che si svolgerà dal 7 al 12 novembre presso il quartiere fieristico di Parigi Porte de Versailles, dovrebbe riflettere la ripresa. A tutt’oggi circa l’80% della superficie è stata già prenotata da 1.200 aziende, sempre con un elevato tasso di partecipazione di società leader nel settore e una fedeltà costante da parte dei grandi protagonisti del settore.

BATIMAT 2011 al centro delle sfide del settore edilizio
L’applicazione della nuova normativa termica RT 2012 alla fine del 2011 è oggetto di tutte le attenzioni degli attori del settore edilizio e delle costruzioni. La ricerca della prestazione e dell’efficienza energetica, nelle nuove costruzioni così come in quelle già esistenti, imprime un notevole impulso alla ricerca e allo sviluppo in questo settore. Stravolgendo totalmente le abitudini, essa comporta una maggiore potenza dei nuovi prodotti e soluzioni innovative dalle elevate prestazioni.
La RT 2012, estendendo le norme per gli edifici a basso consumo (BBC) al settore delle nuove costruzioni, lascia già un’impronta nella storia dell’edilizia in Francia e indica una sensibilizzazione generalizzata da parte di tutti gli attori del settore edilizio in merito all’urgenza di limitare drasticamente i consumi energetici e quindi le emissioni di gas serra e la bolletta energetica dei committenti.
I cambiamenti non riguarderanno unicamente gli edifici, ma anche il modo di progettarli. Tali cambiamenti implicheranno una grande evoluzione nella progettazione tecnica e architettonica e rafforzeranno la necessità di formazione e collaborazione a monte tra i diversi operatori coinvolti. In questo modo la nuova normativa rappresenta probabilmente un nuovo modo di lavorare. Sono implicati tutti gli attori della filiera edilizia: committenti, direttori dei lavori, uffici studi, industriali, ricercatori e naturalmente le imprese che dovranno adattarsi, evolvere e lavorare insieme per elevare il livello delle prestazioni energetiche e mirare all’obiettivo “zero difetti”.
Il rispetto delle norme di accessibilità degli edifici rappresenta un altro tema importante che influirà sulle abitudini di costruzione e sui prodotti. Anche in questo caso tutta la filiera si mobilita per ideare ed attuare queste nuove regole e sviluppare una gamma di prodotti dedicati agli anziani e ai portatori di handicap. L’obiettivo è di migliorare il comfort d’utilizzo degli edifici per tutti con un occhio di riguardo  particolare per la domotica.
Principale portavoce di queste evoluzioni, BATIMAT 2011 rappresenterà per gli industriali espositori un vero e proprio trampolino di lancio per presentare all’intera filiera le innovazioni, prodotti e sistemi in linea con queste sfide. Il salone rappresenterà anche un potente propulsore in grado di accelerare la diffusione delle novità e consentirà agli operatori del settore di scoprire i prodotti che domani saranno alla ribalta.  
BATIMAT 2011, un evento che riunisce gli operatori del settore edilizio
Oltre ad avere un carattere professionale, BATIMAT è prima di tutto un evento che riunisce gli operatori del mercato edilizio, espositori e visitatori, che con le loro professioni  divengono protagonisti dell’innovazione e rendono indispensabile questo salone.
Per valorizzare gli uomini e le donne che contribuiscono allo sviluppo del settore edilizio, l’edizione 2011 del salone è caratterizzata da una nuova identità visiva. La campagna di comunicazione evidenzia la volontà dell’organizzatore di mettere in luce questi uomini e queste donne, Batimen e Batiwomen, veri e propri attori dell’innovazione.
Una valorizzazione dei settori
Vera e propria fonte di informazioni, BATIMAT 2011 è articolato su 7 spazi e occuperà 10 dei 12 padiglioni della Porte de Versailles. La mobilitazione degli espositori è già visibile in ognuno dei settori che compongono il salone: 

. Elementi Strutturali (padiglione 1) e Serramenti & Serrature (padiglioni 2.2, 2.3, 3 e 7.1): registrano un eccellente tasso di partecipazione.
. Attrezzature e Utensileria (padiglioni 2.1, 4, 5.2, 5.3 e 6): un settore che  sarà nuovamente molto dinamico e dovrebbe ospitare un’area esterna riservata alle dimostrazioni delle attrezzature da cantiere.
. Zoom Finiture d’interni ed esterni (padiglione 7.2): con il 60% della superficie già prenotata, questo spazio comprenderà zone dedicate ai materiali  (Zoom Touch), all’illuminazione (Zoom light), al colore (Zoom Color) e all’accessibilità (Zoom Access).
. Veicoli & Attrezzature: questo nuovo spazio, situato nel padiglione 5.2, raggruppa l’insieme delle case automobilistiche e allestitori di veicoli industriali.
. Lo spazio Servizi alle imprese è ubicato al centro del salone nel  padiglione 4 e  ospiterà i luoghi riservati alle conferenze e dibattiti:  Forum Attualità Edilizia, Studio TV, Spazio Innovazioni...
. Informatica (padiglione 5.1)

BATIMAT 2011 è un appuntamento internazionale di primo piano: il 30% della superficie del salone è già prenotata.  Da notare che i primi 4 paesi, Italia, Germania, Belgio e Spagna saranno ancora una volta rappresentati in maniera significativa. BATIMAT ospiterà anche una ventina di partecipazioni collettive di paesi internazionali come il Marocco che, fedele al salone, raddoppierà la propria superficie espositiva. Nel 2011 i visitatori potranno anche scoprire nuove partecipazioni collettive: Portogallo, Tunisia, Irlanda e Singapore....

La partecipazione internazionale a BATIMAT dovrebbe registrare oltre il 40% di espositori esteri, cioè più di  900, e oltre il 16% di visitatori esteri, cioè più di 60.000 persone.
Il Forum Attualità Edilizia
Organizzato in collaborazione con l’Agence Qualité Construction, il Forum Attualità Edilizia riunirà, nell’ambito di Conferenze e tavole rotonde, enti istituzionali e operatori che condividevano i risultati delle proprie esperienze per fare il punto su tutti i temi di attualità e normativi:  RT 2012, ristrutturazione sostenibile, integrazione del fotovoltaico negli edifici già esistenti, accessibilità per le persone a mobilità ridotta, attuazione dell’approccio globale, riciclaggio e gestione dei rifiuti, ecoprogettazione, finanziamento dei lavori per il risparmio energetico...
L’appuntamento degli architetti, il congresso di riferimento
Per 4 giorni architetti francesi e internazionali di fama internazionale presenteranno i loro progetti di attualità emblematici o esemplari in materia di sviluppo sostenibile. Fra le tematiche sviluppate: la presenza dell’architettura francese a livello internazionale, concetti architettonici su grandi programmi di ristrutturazione, l’architettura d’interni,  abitazioni modello. 
Una mezza giornata sarà dedicata all’intervento di architetti tedeschi (in particolare Stefan Behnisch). I paesi scandinavi e il Brasile saranno particolarmente messi in luce.

Ufficio di rappresentanza in Italia :
Saloni Internazionali Francesi S.r.l.
Via Caradosso, 10
20123 MIALNO
Tel.: 02/43.43.53.27
Fax : 02/46.99.745
E-mail  : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Chi è online

Abbiamo 43 visitatori e nessun utente online

Go to top