Italian Arabic English French German Russian Spanish
Sei qui: HomeNewsDetrazioni del 65%: il report annuale

Detrazioni del 65%: il report annuale

Questo nuovo annuario 2017 mostra un Ecobonus ‘in salute’ ed una tendenza alla crescita degli

interventi di efficientamento energetico del parco residenziale con importanti ricadute sia dal punto di vista economico che sociale. Ma, in questi dodici anni di vita dell’incentivo, oltre a misurare gli andamenti e l’efficacia delle misure adottate dal governo, ENEA ha potuto anche misurare, dal suo osservatorio privilegiato, gli effetti di sistema delle agevolazioni fiscali sugli interventi di ristrutturazione edilizia, constatando come esse siano state e continuino ad essere strumenti capaci di influenzare l’innovazione, lo sviluppo, la produzione e la diffusione di mercato di tecnologie per il risparmio energetico nel settore edilizio.
L’aliquota della detrazione è ridotta dal 65% al 50% per le spese sostenute nel 2018 per gli interventi riguardanti:

  • • Finestre comprensive di infissi.
  • Schermature solari.
  • • Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A di prodotto.
  • • Generatori di calore alimentati a biomassa combustibile.

Nel quadriennio 2014-2017 sono stati realizzati circa un milione e mezzo di interventi (Tabella 3.1), di cui oltre 420.000 nel 2017, di cui oltre la metà delle pratiche ricevute ha riguardato la sostituzione dei serramenti, un quarto sia la sostituzione dell’impianto per la climatizzazione invernale sia le schermature solari
Installazione di schermature solari (Comma 345c)
Le richieste pervenute nel 2017 per questa tipologia di intervento sono state circa 85.000, con oltre 1.000.000 m2 di superficie di schermature installate. Ammontano a circa 184 milioni di euro gli investimenti sostenuti: la stima dei risparmi energetici associati agli interventi è pari a circa 26 GWh/anno nel complesso.
Circa un quarto degli investimenti attivati ha riguardato edifici di recente costruzione, con oltre 42 milioni di euro di risorse attivate e 6 GWh/anno di risparmio energetico conseguito, pari a circa un quarto del totale. In termini di investimenti per tipologia costruttiva, la distribuzione osservata è omogenea: non si rilevano infatti particolari differenze tra gli investimenti attivati nelle costruzioni isolate, gli edifici fino a tre piani e quelli con più di tre piani.
Per consultare il rapporto completo ( a cura di ENEA) clicca qui
I paragrafi inerenti le schermature solari sono alle pagine 12-16 e 22 e all’interno delle varie tabelle.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Chi è online

Abbiamo 78 visitatori e nessun utente online

Go to top