Italian Arabic English French German Russian Spanish
Sei qui: HomeNewsPergole: sentenza del Consiglio di Stato

Pergole: sentenza del Consiglio di Stato

Pergole: sentenza del Consiglio di Stato
Pergole e Ostacoli Legislativi. Un punto a favore. Il Consiglio di Stato con la Sentenza 1777 dell’11 aprile rimuove molti ostacoli all’installazione delle Pergole.

L’installazione della Pergola raccoglie – con la sentenza del Consiglio di Stato numero 1777 dell’11 aprile 2014 – un importante sentenza a favore.
Cosa evidenzia la sentenza?
Che una pergola grazie alla sua natura di struttura priva di opere murarie e di pareti chiuse non rientra fra le attività che in edilizia possono incorrere in un “abuso” e come tale sanzionato dal codice penale.
Cosa a parere dei Giudici è elemento caratterizzante la Pergola? Nel dettaglio:
- l’essere priva di opere murarie
- l’esser priva di pareti chiuse
- d’esser costituita da elementi “leggeri” assemblati fra loro che possano essere rimossi grazie ad uno smontaggio e senza una demolizione.
- Il non modificare la sagoma o il prospetto dell’edificio
- Il non essere ancorata con fondazioni al suolo
Certamente un elenco di caratteristiche e di funzioni, di qualità e di componenti che le pergole hanno intrinsecamente nella loro progettazione.Nonostante questa presa di posizione che noi condividiamo suggeriamo anche in tale circostanza attenzione e misura. Professionalità e approfondimento. Nessun operatore di settore affronti con superficialità la relazione con il Cliente.
La verifica della necessità o meno di permessi (condominiali o amministrativi locali); la presenza di vincoli (ambientali o paesaggistici); le verifiche di eventuali diritti di terzi (passaggi, distanze, vista ecc.) devono sempre accompagnare le attività degli operatori di settore. Solo con questa attenzione si potrà operare con una professionalità e una tutela dell’ambiente e del territorio adeguata alla qualità dei prodotti che vengono offerti alla Clientela.
Nessuno si può sentire escluso o esentato dall’operare con attenzione alle normative vigenti. Anche una sentenza positiva deve ricordarci che è solo operando con professionalità che tuteleremo noi e i nostri Clienti. Troppe le interpretazioni e le sentenze (spesso contrarie le une con le altre) per non conservare assieme una buona dose di prudenza.
Comunicato Stampa di FLA Federlegnoarredo
Per approfondimenti clicca qui

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Chi è online

Abbiamo 191 visitatori e nessun utente online

Go to top