Italian Arabic English French German Russian Spanish
Sei qui: HomeNewsLe veneziane Hella alla Torre Isozaki

Le veneziane Hella alla Torre Isozaki

Le veneziane HELLA a protezione della Torre Isozaki, la glass architecture che riflette

Milano nelle sue facciate. In accordo con Pellini SpA, HELLA ha fornito oltre 3.300 tende veneziane pari a quasi 18.000 mq per la schermatura solare del building più alto d’Italia.
La Torre Isozaki è il segno distintivo della piazza centrale di CityLife, progetto di riqualificazione della Fiera Campionaria di Milano. Primo dei tre edifici ad essere stato ultimato, è chiamata anche torre Allianz, ed è il cuore del Business District del capoluogo meneghino insieme alle torri progettate da Zaha Hadid e Daniel Libeskind, ancora in fase di costruzione.
Realizzata in vetro, cemento e acciaio e concepita come centro lavorativo d’eccellenza nel cuore di un polmone verde, la Torre Isozaki è stata interamente dotata di sistemi di protezione solare per la particolare struttura delle sue facciate completamente realizzate a vetrate, al fine di assicurare al suo interno un elevato comfort e clima lavorativo.
A garanzia di questo, HELLA in accordo con Pellini SpA, principale contractor del progetto, ha fornito infatti 3.388 veneziane per una copertura totale di 17.787 mq di schermature solari, all’imponente struttura.
HELLA, realtà industriale austriaca che dal 1959 sviluppa e realizza sistemi di protezione solare, e Pellini SpA, azienda italiana che da oltre 40 anni produce tende tecniche per interni, hanno collaborato per fornire alla torre più alta d’Italia un efficiente sistema di protezione dal sole.
La fornitura di HELLA nello specifico, ha previsto l’installazione di 3.388 tende veneziane in alluminio (mod. MAOP 35), con lamelle microforate orientabili dallo spessore di 3,5 mm guidate da cavi in acciaio inox, nei loro 3,6 metri di altezza. Il lavoro svolto da Hella e Pellini garantisce un’elevata qualità in termini di comfort, protezione dall’irraggiamento diretto, dosaggio della luce, isolamento e contenimento dei consumi, migliorando la vivibilità del lavoro all’interno del direzionale.
Progettata dall'architetto giapponese Arata Isozaki e dall’architetto italiano Andrea Maffei, la Torre Isozaki è attualmente il grattacielo più alto d’Italia con 50 piani e 249 metri effettivi di altezza dal piano stradale, compresa l'antenna.
Le sue facciate in vetro e alluminio dal particolare profilo bombato ricordano la forma leggera di vele gonfiate dal vento e permettono alla città di Milano di riflettersi al loro interno.  La torre Isozaki consta di otto moduli di sei piani ciascuno, sovrapposti uno all’altro in una composizione di estrema verticalità e virtualmente senza fine, così come la Colonna dell’Infinito (Endless Column) dello scultore rumeno Constantin Brancusi, cui si ispira idealmente.
Ogni modulo è rivestito con un involucro a doppia pelle vetrata leggermente curva all’esterno, che rende l’edificio il primo grattacielo in Italia a dotarsi di una tripla vetrata esterna. Ogni sezione di ciascun modulo della facciata presenta una concavità ottenuta dopo lo stress test del vetro mediante curvatura a freddo.
Le vele proseguono in vetro semplicemente fissate su travi laterali, che ne accentuano la leggerezza. La Torre Isozaki è stata inaugurata nel Novembre del 2015 e la sua piena operatività è prevista entro la fine del 2016 e l’inizio del 2017.
Per maggiori informazioni: www.hella.info
Contatto stampa:
Connexia S.r.l.
Via B. Panizza 7, 20144 Milano
Tel. 02 8135541 – Fax. 02 89180056
Nicoletta Depalo:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Chi è online

Abbiamo 50 visitatori e nessun utente online

Go to top